Savio e LegnoLegno insieme per la posa qualificata

0

Savio e LegnoLegno insieme per la posa qualificataLegnoLegno è un consorzio nazionale nato nel 1987 con un obiettivo molto ambizioso: dare forza e qualità alle aziende del mondo dei serramenti, qualunque sia il materiale di cui sono fatti – anche se il nome trarrebbe in inganno… – lungo tutta la filiera, accompagnando lo sviluppo di tutto il settore. Dopo trent’anni di impegno, le ambizioni non sono state di certo tradite: con i suoi 940 soci LegnoLegno è oggi uno dei principali punti di riferimento per i serramentisti, le aziende e i progettisti del settore in Italia, e continua a offrire ai propri soci le competenze tecniche e normative di cui hanno bisogno per migliorare ogni giorno. Fra queste, le tecniche di posa in opera stanno raccogliendo un interesse sempre crescente negli ultimi anni. Abbiamo sentito in proposito Stefano Mora, direttore generale del consorzio: “I serramentisti si sono resi conto che con un buon prodotto si è solo a metà dell’opera: l’installazione di un infisso è un aspetto su cui la qualità di un serramentista può emergere in modo decisivo, facendo la differenza. Gli stessi produttori, poi, come Savio, sanno bene che le prestazioni finali dei loro prodotti dipendono in buona misura da come vengono installati, e per questo stanno dando sempre più attenzione agli aspetti legati alla posa, anche se non li riguardano direttamente”.

È qui che il concetto di filiera emerge in modo chiaro: “produttori, progettisti, artigiani e installatori devono lavorare insieme nella stessa direzione” prosegue Mora. “È in questo senso che noi di LegnoLegno crediamo nella collaborazione fra i diversi attori del settore. Parlando della posa in opera, ad esempio, le nuove tecniche di costruzione richiedono standard sempre più elevati e pongono ogni giorno nuove sfide per i posatori di infissi. In più, negli anni si sono sviluppati sistemi di rilevamento energetico capaci di scovare ogni minima imperfezione nella tenuta dei serramenti, evidenziando facilmente una posa non perfetta: questo rende la figura dell’installatore un anello importantissimo della catena del valore, sempre più interconnesso con le altre figure. Se aggiungiamo poi che anche l’utente finale, soprattutto se proprietario dell’immobile, inizia ad avere molta più consapevolezza in tal senso, è facile capire come sulla qualità della posa in opera si giochi una fetta importante del futuro del settore”.

Da anni, LegnoLegno propone ai professionisti del serramento i suoi corsi di posa qualificata, che ad oggi hanno formato migliaia di operatori in tutta Italia e hanno costituito un albo ufficiale del settore.

Scopri le date dei corsi organizzate da Savio e LegnoLegno

“Le interazioni con aziende come Savio – sottolinea ancora Mora – sono importanti da un punto di vista tecnico, perché solo il produttore conosce alla perfezione le performance di ciò che ha realizzato, ma anche strategico, proprio nel nome di un’evoluzione di tutta la filiera. Per questo direi che occasioni come questa non sono solo utili: sono indispensabili”. Appuntamento ai prossimi post, dunque!

Lascia una risposta

Inserisci commento
Inserisci il tuo nome