Una nuova norma UNI per la qualità della posa

0

Una nuova norma UNI per la qualità della posaUNI, l’ente italiano di normazione, ha pubblicato sul proprio sito, e dunque ufficializzato, la norma UNI 11673-1:2017 sulla “progettazione del nodo di posa”. È una norma attesa da tempo da tutto il mercato, perché definisce finalmente i metodi di verifica dei requisiti di base della posa in opera dei serramenti, dando precise indicazioni progettuali da utilizzare nel concreto. Queste indicazioni riguardano in particolar modo i giunti di installazione e la loro influenza sulle prestazioni generali del serramento.

La nuova norma è il risultato dell’impegno e della lunga analisi portata avanti dal GL12, il gruppo di lavoro UNI che si occupa dei processi e dei sistemi per l’edilizia.

Per quali prodotti serve?

I macro-tipi di prodotto a cui si applica la UNI 11673-1:2017 sono:

  • serramenti esterni, escluse le finestre da tetto
  • porte interne pedonali
  • porte industriali, commerciali e da garage

Un passo decisivo per il settore

Le nuove regole di verifica sono destinate a mutare in modo sensibile il modo di concepire la qualità della posa dei serramenti. È ormai un fatto assodato che una posa non corretta di un serramento possa pregiudicarne le prestazioni energetiche e la funzionalità, vanificando di fatto l’investimento economico per sostituire gli infissi. Pur essendo una norma a carattere volontario e non obbligatorio, la nuova UNI 11673-1:2017 contribuirà certamente a creare nel settore una corretta “cultura della posa”, diventando il riferimento delle buone pratiche di progettazione ed esecuzione dei lavori, nonché in caso di contenzioso.

Il passo successivo sarà quello di estendere e promuovere la qualificazione del personale di posa.

Lascia una risposta

Inserisci commento
Inserisci il tuo nome