Un’ingegnosa arte fra riciclo e riutilizzo

0

ricicloOltre che una spiccata sensibilità per il rispetto ambientale, la scienza del riciclo richiede spesso anche un certo ingegno. Ma questo è vero anche quando l’ambiente non c’entra nulla e il riciclo non è poi così… scientifico. Marco Taranto, uno dei nostri agenti per il nord Italia, ci ha girato le foto che vedete: pare che l’azienda municipalizzata di Settimo Torinese abbia in qualche modo recuperato i tubi di imballo delle aste di Ribanta 5, uno dei prodotti Savio di maggior successo, e li abbia usati come palo di segnalazione nell’area circostante la propria sede.

Un riutilizzo originale, non c’è che dire, e a quanto pare anche piuttosto efficace nonostante il fissaggio non proprio ortodosso della targa metallica di “zona videosorvegliata”. Insomma, la necessità ha aguzzato l’ingegno e l’opportunità ha fatto il resto.

E voi? Sfoggiate orgogliosi in negozio un lampadario fatto di vecchie serrature? O vi cimentate ogni tanto in vere e proprie sfide da professionisti del riutilizzo con scatole, imballi e materiali vari? Spediteci la prova del vostro ingegno – basta qualche foto, mi raccomando… – e vi daremo il lustro che la vostra creatività merita!

Lascia una risposta

Inserisci commento
Inserisci il tuo nome